Newsroom

Torna alla Newsroom

Contatti e sospetti, nel libro di Gianlubodai

di Gianlu Bodai
07-01-2021

Una serie di storie, un saggio poetico (11 capitoli a cui si aggiungerà il dodicesimo) riguardanti la nostra società : persone, luoghi, affetti, difficoltà, sensazioni, dalle diverse sfaccettature.

Si chiama "Maldestre osservazioni per contatti passeggeri" il nuovissimo e-book di Gianlubodai, nome che racchiude in sè la speranza, la rinascita, la perseveranza. Disponibile nelle migliori piattaforme online in Italia e nel mondo (a tal proposito c'è anche la sofisticata versione inglese) è una serie di short-stories con al centro il tema della società contemporanea, nelle molteplici sfaccettature. Di facile lettura ma con grande profondità d'animo e una sorta di ironica visione riguardante personaggi speciali o "spaziali", situazioni personali, abitudini ripetitive o addirittura odiose, incontri davvero maldestri o piacevoli. Tutto ciò che ci potrebbe accadere in una giornata del tutto normalissima. Il lettore verrà portato in un mondo intrigante, con i suoi fallimenti e i suoi dubbi, ma dalla conclusione decisamente positiva: la voglia di imparare qualcosa con spirito positivo, anche quando le circostanze non lo permettono. In fondo, siamo noi a creare il nostro destino. E se ci troviamo di fronte a un qualsiasi malumore, giriamo l'angolo mantenendo gli occhi sempre spalancati. "E' buona abitudine guardarsi attorno e farsi trascinare da curiosità più o meno discrete, sentirci osservati speciali, a nostra volta", dichiara Gianlubodai. Temi molteplici, abbiamo detto, con una copertina accattivante curata dallo stesso autore del libro che nel tempo avrà la sua versione cartacea e alla quale si affiancherà un ulteriore capitolo. Al centro dell'e-book ci sono gli incontri e i contatti, che siano sfuggenti o ricercati, in una giornata caotica e confusa. Contatti a volte casuali o vissuti in modo problematico. Basti pensare al citato caso quasi amletico:"...mi impossesso di un biglietto da visita. Tenerlo nella tasca del trolley o gettarlo nel primo cestino?". Al trolley, "il nuovo status symbol dei veri benestanti" è dedicato un intero capitolo: si passa dal trascinarlo su e giù per stazioni e aeroporti per poi abbandonandolo in un angolo della stanza. In "Capricci e bisbigli in cucina" passano mendicanti, prelibatezze e consigli dietetici. A farla da padrona, negli 11 capitoli, però ci sono le persone: c'è la storia della ragazza disagiata, tradimenti, traguardi, pensieri da accalappiare.  Gianlubodai ha aperto anche il suo sito web (www.gianlubodai.com) con un blog molto bello e ientenso dal nome misterioso, "Biglie scatenate". Da seguire.

Contatta l'autore

Gianlu Bodai

gianlubodai@gmail.com

www.gianlubodai.com

Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK