Newsroom

Torna alla Newsroom

Eco-Mind ed HeadApp insieme per innovare.

di Massimo Banino
13-01-2022

Negli anni che sono trascorsi, 2021 compreso, abbiamo imparato che unire alla visione l'investimento in ricerca e sviluppo e aprirsi allo scambio con discipline e competenze diverse per creare innovazione, significa, per un'azienda, dominare gli eventi, realizzare soluzioni per aiutare concretamente aziende e persone ad affrontare piccole e grandi sfide quotidiane. Da qui la scelta di Eco-Mind, software factory specializzata nella progettazione e sviluppo di soluzioni business, mobile e cloud native, e soluzioni di realtà aumentata e virtuale di completare l’acquisizione al 100% di HeadApp, consolidando la linea di offerta focalizzata sui nuovi modelli collaborativi basati sull’applicazione della Realtà aumentata, della Computer Vision, delle tecnologie AI e IoT.

Eco-Mind ha acquisito il 100% di HeadApp, l’azienda proprietaria della piattaforma di wearable collaboration Eye4Task, consolidando la linea di offerta focalizzata sui nuovi modelli collaborativi basati sull’applicazione della Realtà aumentata, della Computer Vision, delle tecnologie AI e IoT.
La collaborazione tra le due aziende è iniziata nel 2019 e si è incentrata sulla realizzazione della piattaforma Eye4Task nata dalle sperimentazioni fatte negli anni precedenti dal fondatore di HeadApp, Maurizio Cheli, nell’ambito delle tecnologie wearable per l’aviazione civile e, successivamente, adattata da Eco-Mind al contesto industriale. 

L’apporto di Eco-Mind si è concentrato nel rendere Eye4Task un prodotto altamente configurabile con un’esperienza d’uso che massimizza la fruibilità dei dispositivi indossabili, frutto dell’esperienza maturata nella realizzazione di prodotti business critical come GoSign e Meeting Book (entrambi ceduti ad InfoCert nel 2016).

Commenta Massimo Banino, CEO di Eco-Mind: “Con Eye4Task abbiamo intercettato le esigenze di molte realtà industriali che hanno la necessità di massimizzare l’utilizzo del personale esperto mettendo chi opera sul campo in grado di intervenire senza avere necessariamente tutte le competenze specifiche. Si tratta di un paradigma innovativo che lo scenario pandemico ha accentuato soprattutto laddove l’interazione remota permette di fare efficienza, riducendo i costi di trasferimento e di formazione, e aumentando la qualità e la sicurezza degli interventi in loco. Un nuovo paradigma – continua il CEO di Eco-Mind – che trova sbocco non solo nell’ambito industriale, ma anche nella sanità, nelle utility, nelle infrastrutture, dove l’utilizzo di sistemi indossabili, coadiuvati dalla Realtà aumentata e dal machine learning, permettono a una persona inesperta di essere guidata come se avesse accanto a sé gli esperti e la disponibilità di dati e istruzioni che lo guidano al meglio mentre sta operando sul campo”.

Tra i clienti di HeadApp figurano sia grandi gruppi industriali come Leonardo, Merk Serono, Shneider Electric, Terna, RFI, TIM, sia aziende di medio-piccole dimensioni. Quest’ultime sono in forte aumento soprattutto nell’ambito dei produttori di macchine, impianti e sistemi dove Eye4Task risolve efficacemente il problema della assistenza remota. L’obiettivo di Eco-Mind è di accelerare ulteriormente la roadmap evolutiva del prodotto e di estendere la rete dei Partner, puntando sulle caratteristiche di configurabilità, di fruibilità e di integrabilità che si sono dimostrati gli elementi più differenzianti di Eye4Task rispetto al mercato.

Scarica l'immagine

Contatta l'autore

Massimo Banino

Per contattare l’autore scrivi a: redazione@notiziabile.it

https://eco-mind.eu/

Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK