Newsroom

Torna alla Newsroom

PASSANTI: il 12 gennaio al Teatro/Cinema Martinitt si ride con ansie e afflati di Amedeo Abbate

di Amedeo Abbate
29-12-2022

Il tono volutamente apatico non inganni: ci sarà da sconquassarsi dalle risate. Sul palco del nuovo tempio milanese della stand up comedy, soffia una ventata di aria fresca con un autore meneghino giovane, di età e anche di humor. La sua comicità unica, sospirata e sospirosa, ha incantato i giudici di Italia’s Got Talent. Una carriera fresca fresca e già costellata di premi e riconoscimenti. Con lui sul palco ci saranno anche Nicola Campostori al pianoforte e Andrea Nani “all’entrata”, entrambi coautori dello spettacolo.

Amedeo Abbate abbatte - il gioco di parole è d’obbligo - gli schemi della stand-up. Invece dei toni agitati, se non arrabbiati, che la caratterizzano, adotta uno stile placido, cantilenante, flemmatico con cui inganna il pubblico, per coglierlo poi di sorpresa con le sue frecc(iat)e appuntite.

Attore comico milanese, studia il metodo di recitazione Meisner presso Teatro allo Specchio (2017-18), quindi frequenta l’Accademia del Comico (2018-20) e consegue il titolo di Master Class in comicità. Dal 2019 partecipa costantemente a rassegne di spettacoli comici, entrando nel vivo del movimento di Stand Up Comedy italiana. Nel 2020 partecipa al programma Italia’s Got Talent. Nel 2022 partecipa al programma “Open mic” di Comedy Central. Partecipa a diversi laboratori sul palco di Zelig, tra il 2019 e il 2021. Vincitore Primo premio Comedian Awards – Città di Busto Arsizio 2019. Vincitore Premio della critica del Festival del Cabaret – Città di Martina Franca 2020. Vincitore Premio originalità Vacatiandu del Festival Facce da Bronzi – Reggio Calabria 2020. Vincitore Premio Nebbia - Milano 2020.

Fin qui la biografia ufficiale di Amedeo Abbate, 36 anni, milanese e stella nascente della stand up italiana. Queste, invece, le parole con cui racconta il suo nuovo spettacolo:
“Qual è l’inizio di una spirale? La sua fine? La spirale mi sta risucchiando oppure con la sua infinità e grandezza esponenziale mi sta liberando? “Passanti”, è uno spettacolo romantico-superficiale sulla bellezza delle donne. Un cabaret esistenziale che trasporta in diversi luoghi, diversi momenti del passato. Tutto converge inevitabilmente nella grande storia del presente. La sensibilità maschile si scontra con l’inconcludente esplorazione del mondo femminile da parte di un profano dilettante. L’umanità espressa coinvolgerà e permetterà a chiunque di immedesimarsi, nonostante il forte contrasto tra la bellezza raccontata e la futilità del contenuto, povero nella sua essenza ma ricco nell’esecuzione. La risata inaspettata di chi vede un uomo mettere a nudo le proprie emozioni togliendosi i vestiti”.

Amedeo è “semplicemente” uno sconcertante, spassoso incrocio tra i mitici Epifanio di Antonio Albanese e Tarcisio di Max Pisu, solo molto, molto più indolente e ansioso. Un finto sfigato che si spoglia di ogni verve per lasciare tutta la potenza alle parole, sintesi franca e spiazzante di analisi impietose degli sfigati, quelli veri, intorno a lui. Da vedere e applaudire.

Inizio spettacolo: ore 21. Costo: 20 euro. 
TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano
Telefono 02/36580010,
info@teatromartinitt.it
www.teatromartinitt.it
Orari biglietteria: 
lunedì
-sabato 10.30-21, domenica 14/21.
Parcheggio interno gratuito.

Scarica l'immagine

Contatta l'autore

Amedeo Abbate

Per contattare l’autore scrivi a: redazione@notiziabile.it

Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK