Newsroom

Torna alla Newsroom

Visita di una classe di studenti-lavoratori all' Istituto Ramazzini di Bentivoglio (BO)

di Giovanni D'Aniello
11-02-2020

Nell'ambito di un progetto per l'Esame di Stato sulla telefonia mobile, un gruppo di studenti della classe quinta elettronica del corso serale I.T.I. "E. Fermi" di Desio, ha visitato l' "Istituto Ramazzini" di Bentivoglio (BO) per conoscere, più da vicino, come si svolgono le attività di uno dei Centri Ricerche italiano più rinomato al mondo e i risultati della sperimentazione sui ratti eseguita qualche anno fa sulle radiazioni non ionizzanti, in ambito 3G e 4G.

Visita all’ Istituto di Ricerca sul Cancro “Ramazzini” di Bentivoglio (BO) Venerdi 7 febbraio 2020 gli studenti di quinta Elettronica del corso serale dell’ITI Enrico Fermi di Desio, sono stati a Bentivoglio, vicino Bologna, accompagnati dal Prof. D’Aniello Giovanni, che ha organizzato l’evento insieme alla Dott.ssa Isabella Manzoli, per visitare il Centro di Ricerca sul Cancro: Istituto “Ramazzini”. L’Istituto “Ramazzini” rappresenta un centro di ricerca di eccellenza, indipendente, riconosciuto a livello internazionale, noto per le sue ricerche nella sicurezza in ambito lavorativo e in generale. Il principale obiettivo del Ramazzini è quello di tutelare la salute pubblica, attraverso lo strumento della prevenzione. Nel 2001 parte un ampio programma di ricerche sperimentali per studiare i potenziali rischi cancerogeni associati all’esposizione alle onde elettromagnetiche a bassa e ad alta frequenza. I risultati sono poi stati pubblicati nel 2010 e sono dipsonibili nel loro sito: https://www.ramazzini.org/ Già da alcuni anni, docenti e studenti del corso serale dell’ITI E. Fermi si occupano di educazione ambientale, come settore di applicazione dell’indirizzo Elettronico-Elettrotecnico. Dopo aver realizzato prototipi per il monitoraggio dell’aria (monossido di carbonio e particolato) e dell’acqua (torbidità ed altre grandezze chimico-fisiche), quest’anno l’attenzione degli studenti si è rivolta alla tecnologia del 5G, nell’ambito delle radiazioni non ionizzanti (sistemi radiomobili: cellulari, wifi, ecc..), sia dal punto di vista tecnico, sia per quanto riguarda i potenziali effetti sulla salute. La dott.ssa Eva Tibaldi, del gruppo di ricerca, guidato dalla scienziata, dott.ssa Fiorella Belpoggi, ha esposto, con molta professionalità ed efficacia, a tutto il gruppo presente alcune delle attività svolte dal Centro di Ricerca, in particolare i risultati della sperimentazione condotta sulle radiazioni non ionizzanti, in collaborazione col centro americano, NTP (National Toxicolgy Program) e ha mostrato i laboratori in cui si svolge la loro attività. Gli studenti sono rimasti molto entusiasti, partecipando con estremo interesse durante tutta la giornata. In linea con la Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’U.E. del 18.12.2006, che presenta le otto competenze chiave per l’apprendimento permanente e con i documenti di indirizzo curricolare del MIUR (DPR n. 87, 88, 89 del 2010), il corso serale dell’Enrico Fermi di Desio rappresenta un ottimo modello di istituzione scolastica, che consente a studenti adulti - lavoratori e non - il rientro in formazione, il potenziamento e l’acquisizione di nuove competenze, attraverso la realizzazione di prototipi, resa possibile da una didattica innovativa di tipo laboratoriale. In questa attività progettuale, uno degli aspetti più rilevanti è costituito dal confronto diretto con esperti esterni (in questo caso, i biologi e i medici dell’ Istituto Ramazzini), che permette agli studenti di vivere un’esperienza significativa per la loro crescita individuale e professionale.

Scarica l'immagine
Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK